Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Giornate FAI d'autunno

Visite guidate

Tornano le Giornate FAI d'autunno
Immagine dell'evento

Programma

PALAZZO TROTTI MOSTI
Corso Ercole I d'Este 37
Sabato e domenica: 10:00/13.00 - 14.00/18:00.
NOTE PER LA VISITA
Gruppi di massimo 12 persone. Ultimo ingresso ore 18.
Contributo suggerito a partire da: € 3,00
Ubicato nell’importante arteria urbanistica di Corso Ercole d’Este, all’angolo con via Arianuova, si trova il palazzo oggi conosciuto col nome di Troti-Mosti che fu edificato dall’Architetto Biagio Rossetti all’epoca dell’addizione erculea quella grande trasformazione urbanistica iniziata nel 1492 per volontà del duca Ercole I d’Este. Nel corso dei secoli il palazzo ha subìto varie trasformazioni col susseguirsi dei diversi proprietari, fino a giungere nel 1830 nelle mani del senatore del Regno Tancredi Trotti Mosti, uomo politico, militare e patriota che legò il suo nome a palazzo. Dopo successivi frazionamenti di proprietà e tagli di aree del giardino, fu acquistato nel 1970 dall’ Università di Ferrara che ne fece la sede del Dipartimento di Giurisprudenza.

VISITE A CURA DI Apprendisti Ciceroni I.T.G."Giovan Battista Aleotti" Ferrara
-------------
PALAZZO GIULIO D'ESTE solo 17 e 18
Corso Ercole I D'Este 16
Sabato  e domenica: 10:00 - 18:00
Il complesso edilizio si compone di quattro corpi di fabbrica: il palazzo grande, prospiciente Corso Ercole I d’Este, in mattoni a vista con finestre decorate da ghiere in cotto, e portale in pietra con balconcino; in aderenza due corpi di fabbrica a due piani, uno, più alto con caratteristiche simili al principale, l’altro di più modeste proporzioni. Superato l’androne di ingresso, si trova il cortile, chiuso a sud da un edificio con loggiato e verso nord una quinta architettonica formata da sette arcate su colonne, che introduce al grande giardino. La configurazione di quest’ultimo, con il viale, la fontana e la loggia limonaia, risale ai primi decenni del novecento. All’interno, dall’androne del palazzo si accede allo scalone con decorazioni del primo novecento ispirate a quelle del cortile di Casa Romei; al primo piano le sale di rappresentanza della Prefettura di Ferrara presentano volte e soffitti dipinti tra il settecento e il novecento, recentemente restaurati.
APERTURA CONSIGLIATA Il complesso immobiliare è stato recentemente oggetto di significativi interventi di recupero a seguito dei danni provocati dal sisma 2012. I lavori hanno riguardato, le strutture, gli esterni e gli apparati decorativi; ciò premesso l'interesse verso il Palazzo di Giulio D'Este, già noto per la sua storia e architettura, è rinnovato, meritando indubbiamente una nuova apertura alla città e non solo. Piccola sorpresa musicale legata alla figura di Carlo Gesualdo da Venosa, in collaborazione con l'Associazione Bal'danza di Ferrara.

Dove

Ferrara

Quando

17 e 18; 24 e 25 ottobre 2020

Tariffe

Prenotazione obbligatoria dal sito

Azioni sul documento
ultima modifica 22/10/2020 14:29 — scaduto
Chiudi menu
Informazioni turistiche