Sezioni

Luce Delhove. Là dove esiste solo la natura. Incidere, tagliare, spezzare

Mostre

La natura in mostra a Palazzo Turchi di Bagno, a cura di Ada Patrizia Fiorillo
Immagine dell'evento
La mostra promossa dall’Università di Ferrara, si iscrive nei programmi dello SMA - Sistema Museale di Ateneo ed è realizzata in collaborazione con la cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea del Dipartimento di Studi Umanistici.
A comporre il percorso espositivo una selezionata scelta di opere che datano a partire dal 2014: si tratta di cicli dedicati al tema della natura, tra i quali “Macula” del 2014-2016 “Ispidia” del 2015, “Grafema” del 2016. Ne fanno parte opere realizzate su tessuto vliseline, caratterizzate da un marcato sviluppo verticale alle quali saranno affiancate alcune installazioni realizzate con rami di robinie ed una campionatura di gioielli in bronzo dorato. Lavori tutti che aggiornano il lungo tracciato di esperienza di Luce Delhove, evidenziando tanto l’interesse che la spinge da qualche tempo a porsi in dialogo con la natura, tanto il suo continuo sperimentare le materie.

È una ricerca che sprona l’artista a guardare la realtà di natura ed il mistero che la abita, sollecitata da un dettato ‘intimo’ che fa da filtro ad un semplicistico rapporto di mimesi. È così per queste opere recenti in gran parte ispirate a ripetute escursioni lungo il fiume Adda.
Su una preparazione acquosa ove galleggiano colori oleosi, ma anche inchiostro tipografico, quello da lei usato per anni nella pratica dell’incisione, l’artista adagia i fogli di vliseline, il tempo giusto per la nascita delle forme desiderate. Lo fa ricorrendo ad una tecnica antica come quella della marmorizzazione, una scelta non casuale per accedere al dettato interiore della memoria. È il suo, infatti, un vero e proprio disegnare sull’acqua, attenta a calibrare il registro dei colori, il loro assorbimento, le parti più chiare e più scure secondo effetti che risvegliano visioni e sensazioni della natura».
A far da trait d’union il piccolo segmento di gioielli, testimoni ulteriori del suo porsi in quel solco che tiene insieme natura e artificio, materia e segni, realtà ed astrazione; un solco nel quale ella fa correre il proprio esercizio, ductus al quale affida il senso del sentirsi nel tempo presente.

Programma

Luce Delhove nasce a Uccle in Belgio nel 1952. Designer, incisore, pittrice e scultrice, vive e lavora tra Roma e Milano dove è titolare della Cattedra di Grafica presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.
Per info: info.sma@unife.it

Dove

Palazzo Turchi di Bagno, Corso Ercole I d’Este 32, Ferrara

Quando

Dal 9 febbraio al 10 marzo 2017

Orari

Dal lunedì al venerdì 10.00 - 18.00.

Tariffe

Ingresso libero

Azioni sul documento
ultima modifica 13/02/2017 09:31
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche