Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

PIERGIORGIO BRANZI - UN MOMENTO DI GRAZIA. Viaggio fotografico a Comacchio

Mostre

Mostra fotografica sulla Comacchio degli anni Cinquanta attraverso le immagini del grande fotografo italiano Piergiorgio Branzi
Immagine dell'evento

L'occhio di Piergiorgio Branzi, uno dei maggiori interpreti della fotografia italiana del Novecento, ci restituisce uno spaccato originale e realistico della Comacchio agli inizi degli anni Cinquanta.

Le immagini qui realizzate dall'Autore, nel volgere di una giornata nel 1954, si presentano ora nello spazio espositivo della Galleria d'arte di Palazzo Bellini con l'allestimento della mostra Un momento di grazia. Viaggio fotografico a Comacchio: un tributo per un incontro inatteso tra una città e una macchina fotografica, bambini vocianti intorno ai canali, barche sull'acqua e la malìa che Comacchio riserva a chi riesce a vedere con gli occhi dell'arte la sua anima più vera.

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE

Piergiorgio Branzi nasce a Signa, Firenze, il 6 settembre 1928. Nel 1952 ha inizio la sua vicenda fotografica, con la visita alla mostra di Henri Cartier-Bresson a Palazzo Strozzi: acquista una Condor 35 mm, invia le prime foto alla rivista Ferrania ed espone alla Galleria di Arte Contemporanea. Sarà Vincenzo Balocchi a introdurlo al mondo della fotografia e ad alcuni autori del gruppo La Bussola, nata per promuovere la fotografia come arte dal punto di vista sia
professionale che documentario. Conosce Mario Giacomelli, con cui stabilisce un rapporto non solo di amicizia, ma un sodalizio artistico.

Negli anni Cinquanta viaggia nei paesi del Mediterraneo, prima in Italia, in moto, poi in Spagna, in Andalusia, su una Fiat 600 e poi ancora in Grecia nel 1957. Le sue fotografie vengono pubblicate in Italia e all’estero, su US Camera, Photography Annual, Coronet, Photography Year Book, Gallery, Camera, Popular Photography, Ferrania, Diorama. Comincia a collaborare con Il Mondo di Aldo Pannunzio e viene assunto alla Rai, rallentando la sua produzione fotografica.

Nel 1962 su incarico di Enzo Biagi, direttore del Telegiornale, si trasferisce a Mosca e diventa il primo corrispondente occidentale nella Russia di oltrecortina. Nel 1966 è nominato corrispondente dalla Francia e si trasferisce a Parigi. Rientra a Roma nel 1969 per assumere l’incarico di commentatore al telegiornale e inviato speciale; si dedica poi alla pittura e all’incisione. Gli impegni professionali lo spingono ad allontanarsi da queste attività, ma trascorre comunque un
quarto di secolo tra mostre, pubblicazioni e riconoscimenti.

Nel 1955 partecipa a un programma di rilettura dei luoghi di Pier Paolo Pasolini. Decide poi di impegnarsi su un nuovo progetto visivo dedicato a Parigi: approda al digitale e alla stampa digitale, grazie all’amico Nino Migliori. Nel 1997 gli viene conferito il titolo di Fotografo Fiaf dell’anno. Tra le sue principali pubblicazioni: Piergiorgio Branzi: cinque anni di fotografie 1954-59 (1981), Piergiorgio Branzi (1997), Forme di Luce (1997), Diario moscovita 1962-1967 (2001), Piergiorgio Branzi (2006), Il giro dell’occhio (2015).

Le sue fotografie sono state esposte in innumerevoli mostre personali e collettive, dedicate alla fotografia italiana del Novecento, di cui è considerato uno degli indiscussi maestri. Le opere di Branzi sono entrate a far parte della collezione di numerose istituzioni museali.

 

 

INFO GREEN PASS

A partire da venerdì 6 agosto, per accedere alle aree spettacolo sarà necessario il green pass che verrà controllato tramite app ufficiale del Governo “Verifica C-19”.
Il green pass non è obbligatorio per i bambini fino ai 12 anni.
Per accedere alla mostra sarà necessario indossare la mascherina, verrà inoltre rilevata la temperatura corporea e richiesta l’igienizzazione delle mani.

Dove

Via Agatopisto 5 - Comacchio

Quando

Dal 4 settembre al 24 ottobre 2021

Orari

Inaugurazione sabato 4 settembre, ore 11.00. Sarà presente l'autore

Dal lunedì al venerdì: 9.00 -18.00; sabato e domenica: 9.00 - 19.00

Durante i weekend della Sagra dell'Anguilla (25-26 Settembre e 2-3 e 9-10 Ottobre) sabato e domenica: 9.00 - 22.00

Tariffe

INGRESSO GRATUITO soggetto al controllo del Green Pass

Ufficio informazioni

Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di Comacchio

Comacchio
Via Agatopisto, 2/a c/o Settecentesco Ospedale degli Infermi
telefax 0533 319278
Azioni sul documento
ultima modifica 02/09/2021 10:43 — scaduto
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche