Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

La città sull'acqua: Comacchio

Eventi multipli

In questi giorni di chiusura vogliamo tenervi compagnia accompagnandovi virtualmente nel centro storico di Comacchio
Immagine dell'evento

Erede dell'antico porto commerciale etrusco di Spina, Comacchio è nata come emporio per i commerci marittimi, fluviali e come centro per la produzione del sale nell'Alto Medioevo ed ha vissuto nei secoli a seguire dell’economia delle sue Valli e della pesca in mare.

Comacchio è sicuramente la località più originale ed affascinante del Parco del Delta del Po. Il suo centro storico conserva intatto l'aspetto originario, frutto della grande ristrutturazione edilizia del XVII secolo.

L’elegante Trepponti, il monumento simbolo della città, con le sue imponenti scalinate, è stato progettato nel 1630 come porta fortificata d’accesso alla città per chi arrivava dal mare. E’ da qui che vogliamo iniziare la nostro racconto alla scoperta del fitto dedalo che caratterizza Comacchio, fatto di canali e piccoli ponti che collegano i diversi angoli della città.

Ai piedi del Trepponti si trova l’Antica Pescheria, dove un tempo si svolgeva il vivace mercato del pesce. Attraversando il Ponte degli Sbirri, così chiamato perché sorgeva ai piedi delle antiche carceri, si può osservare sulla sinistra Palazzo Bellini, dimora gentilizia dell’Ottocento, che ospita oggi al piano terra una Galleria d’arte per mostre ed esposizioni, al primo piano la Biblioteca Civica “L. A. Muratori” e all’ultimo piano l’archivio storico comunale. Sul lato opposto del canale, all’interno dell’Antico Ospedale degli Infermi, sorge il Museo Delta Antico, che illustra l’evoluzione del territorio e degli insediamenti umani che hanno caratterizzato la storia dell’antico delta del Po, attraverso l’esposizione di quasi duemila reperti.

Costeggiando Via Agatopisto si raggiunge il Ponte San Pietro, al di là del quale si sviluppa il quartiere più caratteristico di Comacchio, con le sue case colorate dalle tinte pastello. Seguendo il percorso dei canali del centro si raggiunge la piazza, dove svettano la Torre dell’Orologio e la Loggia del Grano, una delle prime opere della renovatio urbis pontificia del Seicento.

Dalla Loggia del Grano si scorge la maestosa Cattedrale dedicata a San Cassiano, affiancata alla sua imponente torre campanaria che sembra accompagnare il nostro sguardo verso i 142 archi del Loggiato dei Cappuccini, posto nella parte occidentale della città. Sotto di esso si apre l’ingresso della Manifattura dei Marinati, l’antica fabbrica adibita alla cottura e marinatura dell’anguilla, vero e proprio esempio di archeologia industriale. Al termine del loggiato si trova il Santuario di Santa Maria in Aula Regia, che custodisce una bella terracotta del XV secolo raffigurante una Madonna con bambino e definita la protettrice della città.

Dove

Comacchio

Ufficio informazioni

Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di Comacchio

Comacchio
Via Agatopisto, 2/a c/o Settecentesco Ospedale degli Infermi
telefax 0533 319278
Azioni sul documento
ultima modifica 07/12/2020 11:53
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche